Pubblicato in Comunicazioni
18.12.2020

Fondo Resisto - La Regione Sardegna concede contributi a fondo perduto per il taglio sul costo del lavoro

La Regione Sardegna ha approvato l’Avviso pubblico a sportello per la concessione di sovvenzioni a valere sul Fondo (R)esisto, nato per sostenere l'occupazione e che interviene a supporto del costo del lavoro degli occupati.

Si tratta di sovvenzioni dirette a fondo perduto sul taglio del costo del lavoro.

I contributi verranno concessi a micro, piccole, medie imprese con almeno un dipendente, ai titolari di partita iva residenti in Sardegna, ai titolari di imprese senza dipendenti e alle grandi imprese operanti nella filiera turistica.

La dotazione finanziaria è di 67 milioni di euro.

MISURA DELL’AIUTO

Il contributo sarà riconosciuto alle micro imprese nella misura del 30 per cento del costo del lavoro annuoalle piccole imprese nella misura del 20 per cento e alle medie imprese nella misura del 15 per cento del costo del lavoro annuo. L’aiuto è concesso fino a un importo massimo, al lordo di qualsiasi imposta o altro onere, di 500 mila euro per impresa salvo le eccezioni indicate nell’avviso.

CHI PUÒ PARTECIPARE

Destinatari della misura sono

  1. le piccole e medie imprese con almeno un lavoratore
  2. i titolari di partita Iva,
  3. imprese senza dipendenti,
  4. grandi imprese.

Solo se in possesso di uno dei codici ATECO riportati nell’allegato 1

Se in possesso del codice ATECO le micro, piccole e medie imprese (MPMI), possono presentare domanda se hanno

  • sede operativa in Sardegna,
  • almeno un dipendente,
  • abbiano subito nel periodo compreso tra l'11 marzo 2020 e il 30 giugno 2020 una riduzione superiore al 30 % del fatturato rispetto al medesimo periodo dell'anno 2019.
  • aver mantenuto nel periodo suindicato almeno il 50 per cento degli effettivi in servizio rispetto al medesimo periodo dell'anno 2019 in termini di Unità Lavorative Annue (ULA);
  • avere presentato la Certificazione Unica 2020 (Art. 4.6 ter/quater del DPR n. 322 del 22-07-1998);
  • essere un'impresa attiva al 31/12/2019 e restare tale almeno fino alla data di erogazione del l'Aiuto;
  • essere in regola con le assunzioni obbligatorie dei lavoratori disabili ai sensi della Legge n. 68/99 e ss.mm.ii.;
  • non essere soggette a procedure concorsuali;

Se in possesso del codice ATECO I titolari di Partita IVA possono presentare domanda se

  • sono residenti nel territorio della Regione Autonoma della Sardegna;
  • sono regolarmente iscritti/e alla gestione previdenziale obbligatoria;
  • hanno presentato la Dichiarazione dei Redditi Modello UNICO PF 2020 relativa al periodo di imposta 2019;
  • sono attivi/e al 31/12/2019 e restano tali almeno fino alla data di erogazione dell’Aiuto.

Se in possesso del codice ATECO le imprese dipendenti possono presentare domanda se

  • operano nell'ambito delle attività rientranti nella Filiera dell'artigianato di cui all'Art. 4 della Legge Regionale n. 22/2020,
  • hanno una sede operativa in Sardegna;
  • non hanno in servizio alcun lavoratore dipendente;
  • hanno presentato la Dichiarazione dei Redditi Modello UNICO PF o SP 2020 relativa al periodo di imposta 2019;
  • sono titolari di un'impresa attiva al 31/12/2019 e restano tali almeno fino alla data di erogazione
  • dell’Aiuto.
  • Non sono soggetti a procedure concorsuali;

Per i/ titolari di Partita IVA residenti in Sardegna e i/le imprese senza dipendenti l’Aiuto corrisponde al 30 per cento del reddito imponibile annuo.

L’Aiuto, comunque, non è superiore a euro 4.500,00, ovvero al 30 per cento dell'importo massimo - pari a euro 15.000,00 - del 1° scaglione di reddito di cui all'articolo 11 del DPR n. 917 1986, (Approvazione del testo unico delle imposte sui redditi) e ss.mm.ii..

 MODALITÀ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La presentazione della Domanda per la concessione dell’aiuto, Domanda di Aiuto Telematica (DAT), dovrà essere effettuata esclusivamente utilizzando l’apposito applicativo reso disponibile dalla Regione

nell’ambito del Sistema Informativo del Lavoro e della formazione Professionale (SIL) al seguente indirizzo: www.sardegnalavoro.it.

La DAT potrà essere presentata a partire dalle ore 10:00 del 30 Dicembre 2020, anche se il bando riporta la data del 21, e fino al 31 gennaio 2021 alle ore 23:59.

Farà fede la data di invio telematico certificata dal SIL. Lordine cronologico di invio telematico delle DAT costituisce unico elemento di priorità nellassegnazione dellAiuto, nei limiti delle risorse complessivamente disponibili.

La domanda può essere presentata

- dall’imprenditore se in possesso di una "firma elettronica digitale", in corso di validità,

- di una casella di “posta elettronica certificata (PEC) attiva;

Le richieste di chiarimenti sulle disposizioni dell’avviso, potranno essere presentate esclusivamente tramite email al seguente indirizzo

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Alle richieste di chiarimento sarà data risposta in forma anonima attraverso la pubblicazione di appositi "chiarimenti" sul sito RAS, sul sito Sardegna Lavoro e sul sito Sardegna Programmazione, nelle pagine dedicate all’avviso.

Tutte le informazioni, bando e allegati, potete trovarle a questo link

http://www.sardegnalavoro.it/agenda/notizie/in-evidenza-notizie/?p=124468

Data la necessità di avere informazioni contabili, reddituali e/o sui livelli occupazionali vi invitiamo a riferirvi al vostro commercialista e al vostro consulente del lavoro per permettervi di presentare la domanda.